Nel 2013, l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha affermato che l’insorgenza dell’autismo dipende dall'associazione di diversi fattori, genetici e ambientali, ancora in parte sconosciuti, e dimostrato ampiamente la mancanza di connessione con i vaccini (1-5).

Il pregiudizio dell'associazione tra vaccini e autismo nacque nel 1998 a causa di uno studio, pubblicato su una nota rivista scientifica, che sosteneva il legame tra il vaccino anti Morbillo-Parotite-Rosolia e i disturbi dello spettro autistico. Questa affermazione determinò ampio sconcerto nella comunità scientifica che qualche anno più tardi evidenziò gli errori metodologici di tale studio. Infatti, fu scoperto che l’intero studio era distorto da interessi economici e, nel 2010, l’articolo fu definitivamente ritrattato dalla redazione della rivista e, conseguentemente, il medico inglese Autore dell’articolo fu radiato dall'Ordine dei Medici. 
Nonostante ciò, la ricerca in questione ebbe una grandissima risonanza mediatica e fece abbassare drasticamente le percentuali di vaccinati in Europa, determinando la comparsa di migliaia di nuovi casi di morbillo, parotite e rosolia e loro complicanze, con pesanti ricadute sulla salute delle persone oltre che sociali ed economiche. 
Nonostante i numerosi studi scientifici condotti in tutto il mondo abbiano smentito la possibile associazione tra vaccini e autismo (dimostrando, peraltro, che non vi è stato un aumento dei casi di autismo in seguito all'introduzione in commercio del vaccino), in Italia, ancora oggi, la paura dell'autismo continua purtroppo a circolare e ad essere sostenuta da gruppi e associazioni contrarie alle vaccinazioni.

Da alcuni giorni l’Istituto Superiore di Sanità (Iss) ha dedicato un’apposita sezione del portale ISSalute a smontare le bufale che circolano in ambito sanitario.

Sono circa 150 le informazioni ingannevoli che compaiono, ciascuna corredata da spiegazioni scientifiche approfondite.

“Scendiamo in campo contro le bufale online – spiega Walter Ricciardi, presidente Iss -. Vogliamo offrire ai cittadini che sempre più spesso consultano il web per motivi di salute, trovando tutto e il contrario di tutto, un approdo sicuro, un punto di riferimento rigoroso e autorevole”.

  1. Jain A, Marshall J, Buikema A, Bancroft T, Kelly JP, Newschaffer CJ. Autism Occurrence by MMR Vaccine Status Among US Children With Older Siblings With and Without AutismJAMA. 2015; 313(15): 1534-1540
    2. Battistella M, Carlino C, Dugo V, Ponzo P, Franco E, Vaccini e autismo: un mito da sfatare. Igiene e Sanità Pubblica. 2013; 69: 585-596
    3. Gerber JS, Offit PA. Vaccines and autism: a tale of shifting hypotheses.Clinical Infectious Diseases. 2009; 48(4); 456-461
    4. De Stefano F, Price CS, Weintraub ES. Increasing exposure to antibody-stimulating proteins and polysaccharides in vaccines is not associated with risk of autismJournal of Pediatrics. 2013; 163(2): 561-567
    5. Stoner R et al. Patches of disorganization in the neocortex of children with autismNew England Journal of Medicine. 2014; 370: 1209-1219

 

ALLEGRIA - IL MONDO DEI BAMBINI

Via Castelgomberto 158 - Torino

Partecipazioni e bomboniere